Condividi

Un valzer tra gli scaffali

  • Proiezione 04 aprile 2019
  • Regia Thomas Stuber
  • Durata 2h5min
  • Origine Germania, 2018

Cinema Kappadue (Via Antonio Rosmini, 1) - ore 16.30 - 19.00 - 21.30

[…] Christian è appena arrivato e fa il magazziniere del reparto bevande e alcolici, sotto la supervisione del collega più vecchio Bruno. Marion invece lavora da tempo al reparto dolciumi ed è già pratica della guida del muletto, il carrello elevatore con cui si spostano e si impilano sugli scaffali altissimi le merci del supermercato. La padronanza del muletto è una qualità distintiva: segnala abilità, sveltezza, anzianità di servizio e soprattutto “appartenenza”. Perché quel supermercato in mezzo a uno snodo stradale della ex Germania est […] non è solo il luogo di lavoro ma anche quello degli amici, della solidarietà, forse dell’amore, di una specie di “famiglia”. […] Un valzer tra gli scaffali di Thomas Stuber ha la poesia, l’umanità e l’amarezza delle piccole, irrisolte, silenziose commedie quotidiane, dove cinque minuti passati insieme nella Siberia (il reparto surgelati) o un cioccolatino con una candelina accesa nel giorno del compleanno possono scaldare il cuore. Poi, dopo un piccolo party occasionale, ognuno risale sulla sua auto o il suo autobus e si perde nella propria vita privata. L’umorismo sotterraneo, più laconico di quello di Aki Kaurismäki, lascia il posto al vuoto, che può anche trasformarsi nel rimpianto di un altro lavoro, un altro tempo, un’altra Germania.

Emanuela Martini da Film TV anno XXVII – N. 7, 12 febbraio 2019

t.o. In den Gängen – regia: Thomas Stuber – sceneggiatura: Clemens Meyer, Thomas Stuber – fotografia: Peter Matjasko – montaggio: Kaya Inan – scenografia: Jenny Rösler – interpreti: Franz Rogowski (Christian Gruvert), Sandra Hüller (Marion Koch), Peter Kurth (Bruno), Henning Peker (Wolfgang), Matthias Brenner (Jürgen), Gerdy Zint (Tino), Michael Specht Paletten (Klaus), Clemens Meyer (Marions Mann) – produzione: Sommerhaus Filmproduktionen, Departures Film, ARTE – Germania, 2018 – 2h 05’ - v.o. sottotitolata in italiano