Condividi

The Constitution - Due insolite storie d'amore

  • Proiezione 12 aprile 2018
  • Regia Rajko Grlić
  • Durata 1h33min
  • Origine Croazia, Repubblica Ceca, Slovenia, Macedonia, 2016

Vjeko (Nebojsa Glogovac) è un insegnante croato sulla cinquantina, emarginato e umiliato per la sua omosessualità. I suoi unici momenti felici sono quelli in cui indossa il suo vestito preferito con alcuni piccoli accessori e ricorda i bei tempi passati col suo ultimo fidanzato, strappato via da una prematura e dolorosa morte. Sopraffatto da un padre burbero e in condizioni di indigenza, che non ha mai accettato la sua omosessualità, Vjeko deve ora occuparsi di lui ed è l’occasione per rinfacciargli tutte le sofferenze che gli ha fatto passare durante la sua crescita. Una sera, mentre sta passeggiando per le strade di Zagabria nei panni di Katarina, viene attaccato da un manipolo di estremisti intolleranti e finisce al pronto soccorso, dove lo accoglie la sua vicina Maja (Ksenija Marinkovic). Sarà lei, nei giorni successivi, ad aiutarlo a riprendersi dal pestaggio e a fare le sue veci nel prendersi cura del padre, infermo a letto dopo un’operazione di amputazione a entrambe le gambe. Come ringraziamento, Vjeko accetta di leggere la Costituzione croata al marito di Maja, Ante (Dejan Acimovic), che è dislessico e deve superare un esame per poter mantenere il suo lavoro di poliziotto. Vjeko è croato e ha dei pregiudizi su Ante a causa delle sue origini serbe, ma a mano a mano che i due si conoscono, cominciano a capire il vero significato della Costituzione croata.
The Constitution - Due insolite storie d'amore è un film di denuncia che tocca una serie di questioni sociali, politiche ed etniche ancora irrisolte nei territori dell’ex Iugoslavia. Vjeko è un professore coraggioso e pignolo, oltre che un buon amico, ma dopo una vita passata a far finta di essere qualcun altro per paura di essere aggredito fisicamente e deriso, è diventato una persona acida e oltremodo cinica. Ante e Maja sono una coppia a corto di soldi, che sta cercando di ottenere i permessi per adottare un bambino. Vivono tutti nello stesso palazzo, ma hanno background e approcci alla vita molto differenti: la metafora perfetta della vita di oggigiorno in Croazia. Arroganza e pregiudizi sono al centro del film, additati come causa principale di una sgangherata società, che si fonda sul rancore e sul disprezzo. Anche le persone più gentili ne sono vittime e, invece di prendersela con chi è davvero una minaccia (come ad esempio il degenerato che uccide i cani con salsicce avvelenate), si accaniscono dando il tormento a chi non ha colpe.

t.o. Ustav Republike Hrvatske – regia: Rajko Grlić – sceneggiatura: Rajko Grlić, Ante Tomić – fotografia: Branko Linta – montaggio: Andrija Zafranović – musiche: Duke Bojadziev – interpreti: Nebojša Glogovac (Vjeko Kralj), Ksenija Marinković (Maja Samardžić), Dean Aćimović (Ante Samardić), Božidar Smiljanić (Hrvoje Kralj) – produzione: Interfilm – Croazia, Repubblica Ceca, Slovenia, Macedonia, 2016 – 1h33’ – v.o. sottotitolata in italiano