Condividi

SIERANEVADA

  • Proiezione 18 gennaio 2018
  • Regia Cristi Puiu
  • Durata 2h53min
  • Origine Romania, Francia, Bosnia-Erzegovina, Croazia, 2016

ATTENZIONE CAMBIO ORARIO NEI PRIMI DUE TURNI: 15.30, 18.30, 21.30

 

Uno spaccato ironico e trascinante della Romania contemporanea, attraverso lo sguardo di una chiassosa famiglia locale, riunita in un modesto appartamentino di Bucarest per una cerimonia funebre. Tre giorni dopo l'attentato contro Charlie Hebdo e quaranta dopo la morte del padre, Lary, un medico sulla quarantina, si prepara a trascorrere la giornata con la famiglia al completo, in occasione della prima delle tre commemorazioni del defunto volute dalla tradizione rumena. Il rituale, rispettato da amici e famigliari, si trasforma in un confronto tra sopravvissuti, un dialogo confinato tra le pareti domestiche che tuttavia spazia e indaga la società moderna e passata, sfiorando temi come il comunismo e il consumismo, sventando allo stesso tempo complotti globali e bugie personali, spingendo il protagonista ad affrontare le sue paure e a riconsiderare il suo ruolo e la sua posizione all'interno del complicato nucleo. Le tensioni sempre più evidenti tra i presenti sono di natura diversa ed emergono a intervallare gli imprevisti che ritardano il momento di sedersi a tavola: preti in ritardo, costumi di carnevale sbagliati, sbornie da smaltire. Sul titolo: il regista cercava una parola ad effetto che non potesse essere tradotta nelle altre lingue ed evocasse vaghe risonanze western.

regia: Cristi Puiu – sceneggiatura: Cristi Puiu – fotografia: Barbu Bala- soiu – montaggio: Alexander Akoka – scenografia: Cristina Barbu, Ad- nan Besirovic – interpreti: Mimi Branescu (Lary), Judith State (Sandra), Bodgan Dumitrache (Relu), Dana Dogaru (Nusa Mirica), Sorin Medele- ni (Toni), Ana Ciontea (Ofelia), Rolando Matsangos (Gabi) – produzio- ne: Oana Giurgiu, Anca Puiu – Francia, Romania, Bosnia-Herzegovina, Croazia, 2016 – 2h 53’