Condividi

La vera storia di Olli Mäki

  • Proiezione 10 gennaio 2019
  • Regia Juho Kuosmanen
  • Durata 1h32min
  • Origine Finlandia, Svezia, Germania, 2016

Nell'estate del 1962 a Olli Mäki, giovane sportivo finlandese, viene data l'opportunità di sfidare in casa il campione americano dei pesi piuma Davery Moore. Per lui, ragazzo di umili origini, sarebbe l'occasione di diventare una celebrità di fama mondiale, per la sua nazione quella di essere finalmente riconosciuta nel circuito sportivo internazionale. Ma Olli non sembra essere affatto esaltato dall'idea di intraprendere questa impresa, tutte le sue energie sono infatti concentrate sul suo amore nascente per Raija e sulla nostalgia per la sua semplice quotidianità. E con questo film si schiera ovviamente dalla parte del secondo, riducendo il suo protagonista ad un personaggio molto più simile a quei perdenti cinici già visti nella filmografia di Aki Kaurismaki (punto di riferimento esplicito per il regista), piuttosto che a quelli interpretati da Sylvester Stallone. Le scene di preparazione all'incontro diventano quindi funzionali esclusivamente a far emergere il lato più ironico e sarcastico della tradizione nordica che sembra voler giocare con tutta la cultura cinematografica del mito sportivo e alla fine distruggerla. Dall'uso del bianco e nero, alla rappresentazione ai limiti del ridicolo del manager sognatore del pugile, tutto è una grande parodia che trova i suoi momenti di serietà solo quando si allontana dal ring: in quegli attimi in cui Olli riacquisisce i valori della semplicità e la consapevolezza che l'ambizione non sia una componente che appartiene alla sua persona. 

t.o. Hymyilevä mies – regia: Juho Kuosmanen – sceneggiatura: Juho Kuosmanen, Mikko Myllylahti – fotografia: J.P. Passi – montaggio: Jussi Rautaniemi – scenografia: Kari Kankaanpää – costumi: Sari Suominen – musiche: Laura Airola, Joonas Haavisto, Miika Snåre – interpreti: Jarkko Lahti (Olli Mäki), Oona Airola (Raija Jänkä), Eero Milonoff (Elis Ask), Joanna Haartti (Laila Ask), Esko Barquero (Snadi), Elma Milonoff (Evi), Leimu Leisti (Tuula), Hilma Milonoff (Anneli) – produzione: Aamu Filmcompany, ONE TWO Films, Tre Vänner Produktion AB – Finlandia, Svezia, Germania 2016 – 1h 32’ – v.o. sottotitolata in italiano.