Condividi

L'albero dei frutti selvatici

  • Proiezione 17 gennaio 2019
  • Regia Nuri Bilge Ceylan
  • Durata 3h08min
  • Origine Turchia, Macedonia, Francia, Germania, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Svezia, 2018

Sinan si è appena laureato e torna a casa, nel villaggio turco di Can. Il suo sogno è pubblicare il manoscritto su cui ha lungo lavorato e che racconta il suo mondo in maniera fortemente personale. Ma poichè non è un racconto spendibile a scopo turistico nessuno sembra interessato a pubblicarlo. Inoltre il padre di Sinan, il maestro elementare Idris, ha accumulato debiti attraverso le scommesse sulle corse dei cavalli e i suoi creditori si rivolgono continuamente al figlio per ottenere una restituzione. Ed è il malinconico resoconto di un comune destino per due generazioni nel contesto di una Turchia che sta cambiando volto e che continua a raccontarsi come democratica, anche se è popolata da poliziotti cui è data mano libera per compiere qualsiasi nefandezza. Anche il tentativo di Idris di scavare un pozzo insieme al proprio padre e al proprio figlio per trasformare la campagna inaridita in un posto verde è destinato a fallire, ennesima illusione di un uomo che ha sempre privilegiato la bellezza al denaro, a scapito di ogni pragmatismo.

t.o. Ahlat Agaci – regia: Nuri Bilge Ceylan – sceneggiatura: Akin Aksu, Ebru Ceylan, Nuri Bilge Ceylan – fotografia: Gökhan Tiryaki – montaggio: Nuri Bilge Ceylan – scenografia: Meral Aktan – interpreti: Dogu Demirkol (Sinan Karasu), Murat Cemcir (Idris Karasu), Bennu Yildirimlar (Asuman Karasu), Asena Keskinci (Yasemin Karasu), Tamer Levent (Nonno Recep), Özay Fecht (Nonna Hayriye), Ercüment Balakoglu (Nonno Ramazan) – produzione: Detailfilm, Memento Films Production, RFF International, Sister and Brother Mitevski, Zeynofilm – Turchia, Macedonia, Francia, Germania, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Svezia, 2018 – 3h 08’ – versione doppiata in italiano.