Condividi

L'affido - Una storia di violenza

  • Proiezione 11 ottobre 2018
  • Regia Xavier Legrand
  • Durata 90 min
  • Origine Francia, 2017

Miriam e Antoine Besson si sono separati malamente. Davanti al giudice discutono l'affidamento di Julien, il figlio undicenne deciso a restare con la madre. Ma Antoine, aggressivo e complessato, vuole partecipare alla vita del ragazzo. Ad ogni costo. Il desiderio, accordato dal giudice, diventa fonte di ansia per Julien, costretto a passare i fine settimana col genitore. Genitore che contesta col silenzio e combatte con determinazione. Julien vorrebbe soltanto proteggere la madre dalla violenza fisica e psicologia che l'ex coniuge le infligge.

Legrand registra ad altezza di bambino, scoprendo progressivamente la miseria del vuoto intorno a lui. Vuoto di sensibilità, di intelligenza, di amore che gli soffoca il domani, la possibilità di respirare e crescere. Julien diventa il testimone sensibile e tenace di un matrimonio terminale che si contende la sua felicità. Alla maniera del suo corto, pluripremiato al festival di Clermont-Ferrand nel 2013, L'affido affronta senza compiacenza l'abuso domestico e i comportamenti coercitivi esercitati da un padre (e un marito) per controllare emotivamente il nucleo familiare da cui è stato estromesso. Agito nella verde Borgogna, il film, mai apertamente violento, monta minuto dopo minuto attorno al corpo minuto di Julien e a quello patito della sua mamma, determinata a proteggere la sua famiglia e l'intimità negata.

t.o. Jusqu'à la garde – regia: Xavier Legrand – sceneggiatura: Xavier Legrand – fotografia: Nathalie Durand – montaggio: Yorgos Lamprinos – interpreti: Thomas Gioria, Saadia Bentaieb, Mathilde Auneveux, Mathieu Saikaly, Léa Drucker, Florence Janas, Denis Ménochet, Coralie Russier – produzione: K.G. Productions, France 3 Cinéma, Centre National de la Cinématographie – Francia, 2017 – 1 h 33’ – v.o. sottotitolata in italiano