RIAPERTURA UFFICI IN PIAZZA SANTO SPIRITO 13B

Lunedì 13 gennaio il Circolo del Cinema riapre gli uffici nella nuova sede di Piazza Santo Spirito 13b a Verona, non lontano dagli spazi che l'Associazione ha occupato da febbraio 2008 allo scorso 31 dicembre.
I Soci, coloro che desiderano diventarlo (le iscrizioni sono sempre aperte) e tutta la cittadinanza ci troveranno nei consueti orari: da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13, il giovedì anche il pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30 – in altri orari è possibile richiedere appuntamento.
 
Le proiezioni riprenderanno già da domani, giovedì 9 gennaio, come di consueto al Cinema Kappadue di Via Rosmini 1, con VOX LUX di Brady Corbet (USA, 2018).
 
Al momento non ci sono ancora state ripristinate le linee telefoniche, per ogni necessità preghiamo di fare riferimento all'indirizzo email info@circolodelcinema.it – ci scusiamo per il disagio.


CHISURE FESTIVE E NUOVA SEDE

 

Gli uffici del Circolo del Cinema resteranno chiusi dal 20 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020.
Le proiezioni riprenderanno giovedì 9 gennaio 2020, come di consueto al Cinema Kappadue, con la prima visione di Vox Lux di Brady Corbet.
La segreteria riaprirà invece il 13 gennaio 2020 presso la nuova sede di piazza Santo Spirito 13b a Verona.
 

IN MEMORIA DI PIETRO BARZISA (29 novembre 1922 – 13 dicembre 2014)


A cinque anni dalla scomparsa, commemoriamo la memoria del Prof. Pietro Barzisa, fondatore del Circolo del Cinema nel 1947 e suo presidente per oltre 68 anni.
Lo facciamo proponendo il testo del discorso di ringraziamento che il Prof. Barzisa pronunciò nel 2007, in occasione del confermento della Medaglia della Città di Verona, per l'inesausta e appassionata opera di promozione del Cinema e della Cultura in città.
 

EXTRAVISTA / Una rassegna #fuorinorma

Dopo la felice esperienza dello scorso dicembre, che ha portato a Verona in prima visione il regista Pippo Delbono con il suo Vangelo, il collettivo informale EXTRAVISTA torna e alza il tiro, proponendo una rassegna mensile di quattro proiezioni, da dicembre 2019 a marzo 2020.

Primo appuntamento, mercoledì 11 dicembre alle ore 20.30 a Fucina Culturale Machiavelli (ex Mazziano), con Dusk Chorus, documentario prodotto da ZeLIG School for Documentary, Televisione New Media di Bolzano e presentato a vari festival internazionali, fra cui Cinemambiente 2017 dove Dusk Chorus si è aggiudicato il Premio per il Miglior Documentario. I registi d’Emilia e Šaravanja hanno raccolto il pluriennale lavoro del ricercatore, compositore eco-acustico e artista del suono David Monacchi e le sue recenti registrazioni sul campo, confluite nel progetto multidisciplinare Fragments of Extinction. «Attraverso la profonda capacità di ascolto che David restituisce grazie all’impiego della più sofisticata tecnologia di registrazione del suono in 3D», raccontano i registi, «è possibile immergersi in uno dei più antichi e primordiali ecosistemi del pianeta, quello della foresta Amazzonica in Ecuador. I cambiamenti climatici, la sopraggiunta siccità, la presenza massiccia delle compagnie petrolifere e le difficoltà di allestimento degli strumenti in un luogo impervio, sono alcuni degli ostacoli con cui David si è dovuto confrontare registrando per la prima volta nella storia un patrimonio acustico ricchissimo e al contempo fragile, perché in via di estinzione». Il documentario vuole valorizzare gli ecosistemi che contengono il più alto tasso di biodiversità sonora al mondo e che possono essere considerati veri e propri archivi della memoria di milioni di anni di evoluzione sulla terra.

La rassegna prosegue nel 2020 con In tempo ma rubato di Giuseppe Baresi (17 gennaio), ritratto inedito del  noto violoncellista Mario Brunello; La scomparsa di mia madre di Beniamino Barrese (21 febbraio), documentario-rivelazione presentato al Sundance sulla figura dell’ex top model Benedetta Barzini, che sarà presente in sala; per concludersi con Theatron di Giulio Boato (13 marzo), che indaga l’universo teatrale del regista di fama internazionale Romeo Castellucci. Le proiezioni saranno accompagnate dai rispettivi registi, che racconteranno il loro lavoro e risponderanno alle domande del pubblico. «Il desiderio che ci ha uniti», spiegano gli organizzatori, «è stato quello di immaginare assieme un contenitore per opere che riteniamo di grande interesse, che faticavano però a trovare una collocazione nell’attività ordinaria di ciascuna delle associazioni. Quelli di EXTRAVISTA sono appuntamenti che vogliono coinvolgere trasversalmente un pubblico interessato non solo al cinema, ma al documentario, al teatro, all’arte contemporanea, così come alle tematiche di più stringente attualità: visioni fuori norma, fuori formato, fuori collana».

 

Dusk Chorus un film di Alessandro d’Emilia, Nika Šaravanja e David Monacchi
per Extravista: un progetto di Are We Human, Bridge Film Festival, Circolo del Cinema e Fucina Culturale Machiavelli
Mercoledì 11 dicembre 2019 ore 20.30
Fucina Culturale Machiavelli, via Madonna del Terraglio 10 (ex Mazziano)
Intero 8€ / ridotto 6€ con tessera di una delle quattro associazioni
I biglietti saranno disponibili presso il foyer del teatro a partire da un’ora prima dello spettacolo.

 


UNA FESTA PER GLI OCCHI ❄︎ Regala il Circolo del Cinema

Proiezioni in prima visione, anteprime ed esclusive dai Festival, la rivista cinematografica Filmese, la videoteca, la biblioteca e l'emeroteca, gli incontri e le presentazioni... Cinema a tutto tondo: regala una tessera del Circolo, il pensiero perfetto a Natale per chi ama la Settima Arte, ma non solo!

☞ E – se sei già Socio del Circolo – puoi regalare una tessera con il 30% di sconto tutto il mese di dicembre!